Roma Sparita - Li quattro mejo fichi der bigonzo: Borghiciano

Li quattro mejo fichi der bigonzo: Borghiciano


So’ bborghiciano, so’: nun ero nato
che bbazzicavo ggià ddrento Palazzo:
mi’ padre me ce messe da regazzo
e, ggrazziaddio, ciò ssempre lavorato.

Pe’ ffatigà, fratello, ho ffatigato;
da fanello ero sverto com’u’ razzo;
ma da un ber pezzo in qua nu’ mme strapazzo;
perchè sso’ vvecchio e mm’hanno ggiubbilato.

Bàzzico er Vaticano tutt’er giorno,
conosco er papa, so li fatti sui,
e ddé quelli magnoni che ccià intorno.

Pe’ mme, ‘nsino che ddura è ‘na cuccagna
ma nun sia mai me se morisse lui,
o possino scannà’, ccome se magna?

1881, Giggi Zanazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *