Roma Sparita | Storia e Cultura - Pagina 6 di 38 - «Un popolo che non conosce il proprio passato, origine e cultura è come un albero senza radici» (Marcus Garvey)

Roma Sparita | Storia e Cultura

0

Lella

Lella
Cantautori Edoardo De Angelis e Stelio Gicca Palli (Cantagiro 1971)
Riprodotta dai Vianella, Lando Fiorini, Schola Cantorum

0

Madre comune d’ogni popolo è Roma

“Madre comune
d’ogni popolo è Roma e nel suo grembo
accoglie ognun che brama
farsi parte di lei. Gli amici onora;
perdona a’ vinti; e con virtù sublime
gli oppressi esalta ed i superbi opprime.”
Pietro Metastasio

0

Er friggitore

Se pô ssapé’ sse pô, sor gabbolotto ,
Si cche ccaggnara famo a cquer focone?
– Gnente, sor Cencio: l’ho cco’ ‘sto didone ,
Che vvò’ de riffa er pessce, e nun è ccotto.

Sentì’?! Mme disce bbugro de cossciotto ,
Si’ ammazzato, lui pare un anetrone!
Poco più sto, jj’appoggio u’ sventolone ,
Che jj’abbotto l’occhiacci, che jj’abbotto .

– Sì, bbravo! P’annà ‘n gabbia ; ma vva’ là;
Bada ar vantaggio tuo; lassa fà’ a mme,
Che jje parlo in francese come va.

Musiù ddidon, si vvù vulé aspetté,
Aspetté, che ‘l pesscé sta in padellà;
Si nun vulé aspetté, mmorì ammazzé.

0

Tanto per Omo

TANTO PER OMO
Come si fusse facile a portà su la schina
– un omo solo –
tutto er peso der celo.
E un carico da undici:
una panza de stracci
e una barbaccia de millanta secoli.
Pe questo ar monno serveno fratelli:
a ritajasse er celo tanto per omo
e poi corre per scioje l’alegrie ner bigonzo der sole
come quanno fanelli,
annamio assieme allongo a le campagne,
le saccocce sfonnate
dar troppo monno da venì.

2

PURE E’ DESERTO FIUME

Pure è deserto fiume.
Sotterrato.
E vola arta a fir de murajone
l’artra fiumara.
Lemme
-lemme va fiume acqua
-passata
che nun move più ala de giornello.
Tempo fanello.
Lingua che batte er dente der passato.
Schiuma de rabbia fiume
finché slarga le braccia a mare rifiata
se sgabbia.
Gabbiani neri da la valle ar monte.
Panni stesi in un vicolo ‘sti versi
Ner ghetto der dialetto.

Lo storico sipario del Teatro della Pergola 0

Lo spettacolo

“Se lo spettacolo vi è piaciuto, uscendo ditelo anche agli altri; se non vi è piaciuto, stateve zitti, perché non è giusto che la fregatura l’avete presa soltanto voi”

Ettore Petrolini